La sindrome della formica

Noi dei paesi sviluppati, che poi dire sviluppati mi sembra un parolone, soffriamo sempre più in forma grave della sindrome della formica.
La Formica non si ferma mai, lavora per quasi il 100% della sua vita fino alla morte.
Per lei non c’è spazio ne per lo svago ne per il piacere.
A dire il vero non esiste propio nella sua concezione di vita.
Lavora e basta, punto!
Nei paesi del primo mondo stiamo arrivando alla stessa conclusione.
Dalla frase “il lavoro nobilita l’uomo” ad oggi la figura della formica ci si adice sempre di più.
Non sto parlando di fannulloni o staccanovisti, parlo di concezione in se della vita!
Si fa gara a chi lavora di più, anche se poi è spesso solo a parole mentre i fatti sono ben diversi.
Ma c’è sempre quella concezione del “chi lavora di più è meglio”, punto.
Mentre nessuno che dice: io lavoro un po’ meno ma me la spasso di più e sono più sereno!
Senza considerare che spesso si lavora di più, si guadagna di meno e ce la si spassa 0!
Non ci si ricorda che si va a lavorare per guadagnare soldi che poi sarebbe meglio spenderli, oltre che per le necessità in primis, un minimo anche in cose e attività futili, divertenti, piacevoli o, meglio, culturali.
Anche perche se poi non li vuoi buttare via tutti in psicologi o avvocati per il divorzio da una moglie, o marito, che a volte nn ti ricordi neanche di avere, conviene seguire ogni tanto anche la via dello svago.
Take it easy!!! Rallentiamo un attimo!!!
Tutto questo va di pari passo con la rincorsa alla tecnologia e al consumismo!
E tutto questo avviene nei paesi sviluppati ovviamente!
Guarda caso i paesi un po’ più arretrati sono o in zone talmente ostili che nn si può vivere altrimenti, o in zone talmente belle che chi glielo fa fare di vivere diversamente.
Se vivi in posti da sogno e alla mattina quando ti alzi aprendo la finestra vedi natura e mare incontaminati, per esempio, ma che te ne frega della tecnologia dico io.
Sei già ipercontento di quello che hai già così!
Te ne frega solo di goderne e basta, quindi ti viene molta meno voglia di lavorare, della tecnologia nn sai propio cosa fartene, rifiuti e inquinamento non ne crei o quasi e te la vivi mooooolto meglio rispettando anche di più il pianeta!
Ma purtropo noi siamo nati in posti di merda del pianeta.
Fin dall’antichità ci siamo dovuti arrangiare, impegnare e ingegnare, quindi lavorare, per sopperire alle conizioni da schifo di dove viviamo!
Sognamo tutta una vita il momento di arrivare in pensione poi, quando ci arriviamo, spesso non sappiamo cosa fare perchè non ci abbiamo mai pensato, o quasi, a “che cosa poter fare” al di fuori del lavoro!
Se domani inventassero la pillola per dormire solo un’ora al giorno, qulle che si andrebbero a guadagnare si riutilizzerebbero per lavorare di più! Sicuro!
Chi lavora provi a pensare, una sera che fa molto tardi al lavoro e non gli rimane tempo per nient’altro, a quanta vita ha speso e quanta vita ha goduto.
Risultato?
Spesa: tutta
Goduta: zero!
E quella non te la da indietro nessuno, è persa per sempre!
Mah…
Speriamo e intanto godiamoci questa benedetta pausa (forzata) natalizia.
A tutti un augurio di un buon Ntale e felice anno nuovo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: