6 – Racconti: L’importanza delle cose

Come tutti i giorni lui scende in strada e sa perfettamente che la vedrà, ma rimane comunque insita in lui la consapevolezza che al mondo nulla è al cento per cento e che può sempre succedere qualcosa.
Tutti i giorni entra sempre nello stesso bar e con la stessa certezza che la luna sussegue al sole, lei prima o poi arriverà, piccola ma enorme perchè il suo cuore la riesca a contenere tutta, si siederà lì vicino a lui.
Nessuno sa quando inizieranno a parlare, ma lo faranno.
Giorno dopo giorno diventano sempre più indispensabili l’uno all’altro.
Ordinano sempre le stesse cose, non potrebbero fare altrimenti, mettono poi sul tavolino tutto, ma proprio tutto, quello che gli è successo come un resoconto di una missione che va studiata, valutata e di cui bisogna trarne le conclusioni, sempre.
Nessuno dei due potrebbe fare a meno delle valutazioni dell’altro.
A dire il vero nessuno dei due riesce fare a meno dell’altro e forse questa è la loro più grande paura, perchè, nessuno dei due, ammetterebbe mai che l’altro potrebbe diventare di più di quello che appare al passante distratto che guarda dalla vetrina: un amico, punto.
Ma stanno diventando indispensabili a vicenda anche se non lo ammetteranno mai a nessuno, figuriamoci a se stessi.
Oggi lui è in ritardo, causa di forza maggiore, e si affretta con una certa ansia, non sa il perchè.
Entra nel bar comunque sicuro che per forza lei ci sarà.
Hanno un debriefing lasciato in sospeso, ma lei ancora non è arrivata, anche se il tavolino, il loro, è libero e la sedia, quella di lei, è spostata.
Pensa si sia assentata per qualche momento e quindi distrattamente si siede, quasi come lei fosse già lì, pronto con la prima parola da dirgli in bocca, tanto sarà questione di poco e lei comparirà.
Non sa perchè ma ne sente la presenza anche se lei non arriva e, per quel giorno, non arriverà.
Il cento per cento è stato infranto e forse questo segnerà il giorno più importante.
Per la prima volta lei manca.
Il cuore che di solito fatica a contenerla ora si sente vuoto, quasi implodere.
Da quel giorno non sarà mai più la stessa cosa, almeno per lui.
Per la regola che non lascia scampo del: ti accorgi quanto vale una cosa finchè non ti viene a mancare, lui oggi ha dovuto ammettere a se stesso per la prima volta quanto lei è importante e che il passante distratto inizia a sorridere e a vedere qualcosa di più in quei due seduti l’uno di fianco all’altro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: